Che brano meraviglioso sui doni spirituali!

Che privilegio è nostro ricevere doni spirituali differenti dal Signore!

Che gioia è nostra esercitare, ciascuno, i propri doni spirituali alla maggior gloria di Dio e al beneficio del resto del corpo di Cristo!

Leggi lentamente Romani 12:3-8:

3 Per la grazia che mi è stata concessa, dico quindi a ciascuno di voi che non abbia di sé un concetto più alto di quello che deve avere, ma abbia di sé un concetto sobrio, secondo la misura di fede che Dio ha assegnata a ciascuno.

4 Poiché, come in un solo corpo abbiamo molte membra e tutte le membra non hanno una medesima funzione,

5 così noi, che siamo molti, siamo un solo corpo in Cristo, e, individualmente, siamo membra l’uno dell’altro.

6 Avendo pertanto doni differenti secondo la grazia che ci è stata concessa,

se abbiamo dono di profezia, profetizziamo conformemente alla fede;

7 se di ministero, attendiamo al ministero;

se d’insegnamento, all’insegnare;

8 se di esortazione, all’esortare;

chi dà, dia con semplicità;

chi presiede, lo faccia con diligenza;

chi fa opere di misericordia, le faccia con gioia.

Precedente Una pedalata dedicata a tanti genitori, Guido e Davide Moretti Successivo Last minute. Riscoprire lo splendore