Consigli per la preparazione della tua testimonianza

Prima di essere battezzato, è usanza in tante chiese (tra cui la Chiesa Logos) che il battezzando racconta la propria testimonianza.

Ecco qualche indicazione per aiutarti a prepararla.

  1. La tua testimonianza non dovrebbe essere tanto lunga.
  2. Parla bene di Cristo.
  3. Parla bene di quelli che ti hanno guidato a Cristo.
  4. Non parlare bene di te stesso. Cristo deve essere sotto i riflettori.
  5. Parla di com’era la tua vita prima di convertirti a Cristo, sia come vivevi sia come la pensavi su Dio e la salvezza.
  6. Parla di cosa è successo perché tu sia venuto a comprendere: di essere un peccatore che merita l’inferno e che saresti stato salvato ponendo la tua fiducia esclusivamente nel sacrificio di Cristo fatto per te sulla croce.
  7. Parla di come la tua vita (come vivi e come la pensa su Dio) è cambiata da quel momento.
  8. Usa versetti biblici chiari per illustrare queste cose, includendo anche un versetto biblico che Dio ha usato in modo particolare nella tua vita.
  9. Prima di dare la tua testimonianza, falla vedere a un responsabile di chiesa o a un credente più maturo di te perché le dia un’occhiata e ti dia eventualmente dei consigli per migliorarla.
  10. La tua testimonianza è, appunto, tua; ma qualcuno può aiutarti a esprimere meglio la tua esperienza di conversione a Cristo.

Non sottovalutare la potenza della tua testimonianza. Dio può usarla per parlare al cuore di persone presenti al tuo battesimo.

Forse ti sarà utile anche questo sermone (video, audio e appunti disponibili), Sette domande sul battesimo.

Precedente Vuoi servire nella tua chiesa? Ecco una domanda da farti Successivo La mia studentessa e il mio studente del corso di Inglese 3 alla Facoltà avventista di teologia 16-17