Cosa pensare dei racconti di persone che sarebbero morte e poi tornate in vita?

In questo articolo di Christiany Today, lo studioso del Nuovo Testamento Scot McKnight riflette sulle cosiddette Near Death Experiences (NDE, esperienze vicine alla morte). McKnight – un grande studioso (anche se in certe sue posizioni è diventato un po’ troppo “liberale” per me) – è stato il mio professore dei vangeli sinottici. Mi piace molto ciò che scrive in questo articolo in merito a un tema che interessa a diverse persone. Inoltre, Scot (come egli insisteva che noi lo chiamassimo) è stato uno dei miei professori più alla mano con noi studenti e studentesse.

Ecco un piccolo assaggio: “”My reading of hundreds of NDE stories is that they in fact often don’t confirm what the Bible says. In fact, they bring into the light the faith and convictions and suspicions and hopes and dreams of what that person already believed. In this case, the Bible is being pushed to the side for the sake of the experience” (p. 2).

 

Precedente L'Istituto Biblico Evangelico Italiano annuncia la ripresa della scuola residenziale Successivo Dio ci disciplina per il nostro bene e per la propria gloria