Gavino Fioretti, un pastore italiano all’estero

Ieri che gioia è stata per me e per il mio collega Andrea Giorgi incontrarci a Firenze con il nostro collega italiano Gavino Fioretti. Gavino è pastore in Scozia della Leith Free Church of Scotland, originario di Porto Torres (Sardegna) dove ho avuto il privilegio di tenere un ritiro nel maggio 2014. Per alcuni giorni i suoi genitori, Romualdo e Giovanna, mi hanno ospitato e ho avuto la benedizione di conoscere anche la loro figlia Monica, suo marito Christoph e alcune delle loro figlie. Gavino è sposato con Elisabetta (anche lei sarda) e hanno quattro figli (qualche anno fa mi ricordo di aver conosciuto i genitori anche di Elisabetta alla Chiesa dei Fratelli di Abbiategrasso). Porto Torres ha una comunità speciale (il cui anziano responsabile è Gavino Sanna) che ha dato alla Chiesa tre responsabili: Gavino, Gian Luca Derudas (Nuova Vita) e Franco Deriu (Centro Cristiano Evangelico Marsciano).

Eccoci: Gavino – Andrea – Pietro.

gavino andrea pietro 10.15

Gavino ha fatto i suoi primi studi teologici all’IBEI (quando era studente lì anche l’amico Antonio Sardone), poi ha proseguito gli studi in Gran Bretagna.

Grazie, Signore di aver donato da Porto Torres, alla Chiesa più ampia tre uomini di Dio!

Preghiamo per loro, per le loro famiglie e per le comunità in cui servono.

Ho chiesto a Gavino di auto-presentarsi. Riporto integralmente ciò che mi ha mandato, sapendo che c’è qualche punto ridondanza con ciò che ho appena scritto sopra. Ecco le parole del pastore Fioretti:

“Mi chiamo Gavino Fioretti. Come puoi intuire dal mio nome sono nato nella bellissima Sardegna. Nonostante mio padre non fosse ancora un credente permise a mia madre di insegnare a me e a mia sorella le verità della Bibbia e di frequentare la chiesa evangelica dov’è mia madre partecipava. Grazie a Dio anche mio padre si è arreso alla grazia di Dio.

Tramite l’esempio e la testimonianza di mia madre e della mia chiesa il Signore mi ha portato a sé. Non so il momento preciso della mia conversione ma sin dalla mia fanciullezza ha iniziato un lavoro salvifico in me.

Nonostante le mie tante mancanze e debolezze è piaciuto al Signore di chiamarmi a servire lui e la sua chiesa. Nel 1998 sono partito dalla Sardegna per andare all’IBEI dove per tre anni ho studiato la scrittura in vista di diventare missionario. Dopo tre anni di scuola biblica io e mia moglie ci siamo trasferiti nella provincia di Varese fino a quando il Signore ci ha guidato dall’Italia alla Gran Bretagna. Il nostro piano era di spendere un anno nel Regno Unito e poi di tornare in Italia ma dopo più di dodici anni non siamo ancora rientrati.

Dopo sei mesi a Bornemouth (dove abbiamo studiato l’inglese) ci siamo trasferiti nella bellissima Scozia. Qui ho avuto la possibilità di continuare i miei studi teologici prima al Free Church Seminary e poi all’Highland Theological College. Ho avuto il privilegio di servire come pastore (in Scozia si dice ministro) nella chiesa di Dores (un piccolo villaggio sul lago di Lochness) e poi di Inverness. Al momento sono pastore della Leith Free Church of Scotland.

Leith è un quartiere di Edimburgo che, nonostante gli sforzi e migliorie fatte, ha tantissimi problemi legati all’abuso di droghe e alcool. Come chiesa offriamo ogni venerdì un pasto gratis per i senza tetto e per chiunque avesse bisogno. Cerchiamo insieme con l’aiuto pratico di condividere il Vangelo con loro ma non è facile. Sono grato al Signore che non è la mia saggezza o abilità che salverà le persone di Leith ma la sua grazia in Cristo.

In tutti questi anni Dio mi ha benedetto dandomi una bellissima moglie (Elisabetta che come me viene dalla Sardegna) e quattro bellissimi bambini, Michaela (13), Abigail (9), David (7) e Joseph (5).

Nonostante siamo andati via dall’Italia continuiamo ad amare il nostro paese e la nostra gente e preghiamo che Dio possa benedire l’Italia, specialmente la sua chiesa.”

Precedente Divorzio e seconde nozze Successivo Segui Cristo