Genesis: History, Fiction, or Neither? Three Views on the Bible’s Earliest Chapters

Ecco che è uscito un nuovo volume nella collana Counterpoint. Metto qui il link alla recensione pubblicata sul sito di The Gospel Coalition (TGC). La recensione è ottima e contiene anche il link al libro recensito.

La collana “Counterpoint” è molto importante per lo studio della teologia e per promuovere la tolleranza teologica. Se invece la dottrina in questione è troppo controversa, questi volumi ci danno almeno la possibilità di sentire il punto di vista altrui da un esponente convinto di tale posizione. Ovviamente, come quelli di Berea (Atti 17:11), tocca sempre a noi valutare tutto sulla base della Bibbia.

Non aspettare che questi libri vengano tradotti in italiano. Impara in fretta l’inglese e leggi su quei temi trattati che ti interessano.

Nel libro in questione l’egittologo James Hoffmeier argomenta a favore della storicità dei primi 11 capitoli di Genesi. Hoffmeier è anche l’autore dell’ottimo libro, tradotto in italiano, sull’archeologia di cui parlo qui (in inglese, The Archeology of the Bible).

Chi invece è interessato ai contenuti di Genesi e del Pentateuco tutto, può consultare il mio libro Genesi Esodo Levitico Numeri Deuteronomio. Per indicazioni meno esaurienti ci sono i filmati sul Pentateuco. Basta cliccare su a questo link e poi su “Pentateuco: Genesi Esodo Levitico Numeri Deuteronimo, prof. Ciavarella, 7 lezioni”.

 

Precedente Cosa comporta per un italiano studiare teologia all'estero? Un'intervista con Davide Giorgi (DTS) Successivo Prendi la tua croce