Grazie per le vostre preghiere per la mia colecistectomia!

Perciò non ci scoraggiamo; ma, anche se il nostro uomo esteriore si va disfacendo, il nostro uomo interiore si rinnova di giorno in giorno (2 Corinzi 4:16).

La mia colecistectomia laparoscopica

Ai famigliari, parenti, colleghi di più posti di lavoro e ministero, più chiese (tra cui la Logos, Nuova Vita di Bologna e la Chiesa di Porto Torres in via della Cultura), studenti e intern, amici e amiche sia in Italia sia all’estero che mi hanno portato davanti al trono della grazia (Ebrei 4:16), dico un grande GRAZIE! Grazie anche dei vostri messaggi di incoraggiamento e dei versetti biblici che avete condiviso con me. Mi sono commosso a pensare a quante persone mi sostenessero nella preghiera e con la loro vicinanza.

Un grazie di cuore anche a tutto il personale ospedaliero, ovviamente compresi medici e infermiere, che hanno preso cura di me non solo durante la mia degenza ma anche in vista della stessa. E’ stato anche un piacere avere un ottimo compagno di stanza, o come abbiamo detto insieme di “cella” o forse meglio di “avventura”. A lui e a sua gentile moglie ho regalato una copia del mio libro sui Proverbi. Durante la mia degenza, oltre alla Bibbia, ho letto delle pagine della copia di Vita comune di Dietrich Bonhoeffer, prestatami dall’amica Sarah Strand di Agape Italia e ho ascoltato il podcast di Nancy Guthrie: Help me teach the Bible, Paul House on Jeremiah e qualche canzone (tra cui Be Thou My Vision) del CD meraviglioso di Michael Card, Starkindler. Ecco qualche foto.

Poco prima dell’intervento aspettando che mi portino in sala operatoria. Durante l’attesa, io e la Silvia abbiamo letto insieme il salmo 139. Volevo avere ben in testa le straordinarie parole del Signore su come egli mi ha creato ed è vicino a me a causa di Cristo.

pietro poco prima colecistectomia.21.2.17

Poco dopo l’intervento

Di questa foto il mio primogenito ha detto alla mamma: “il babbo sembra uno zombie”; il secondogenito ha aggiunto: “poverino”.

pietro dopo operazione colecistectomia.21.2.17

Un attimo prima di cambiare vestiti e tornare a casa. Poche ore prima via il catetere, il drenaggio e l’ago della flebo! Si tratta di cose meravigliose, sebbene fastidiose, della medicina moderna che Dio nella sua grazia usa per aiutarci.

pietro prima dimissione colecistectomia.21.2.17

La mia Silvia che mi prepara della minestrina e della carne lessa per il mio primo pasto post-ricovero. Pregate per la Silvia che in questi giorni dovrà fare multi-tasking, lavorando, facendo un Master e prendendosi cura del paziente-marito. Quanto ringrazio il Signore per lei!

silvia cook post gall bladder operation

Purtroppo a causa della mia convalescenza post-intervento non sarò in grado di tenere la conferenza a Gaeta su Lutero (ecco il mio libro sulla dottrina di fondo del grande riformatore) per la quale mi aveva ingaggiato il pastore avventista Davide Malaguarnera. Prego che il Signore benedica quell’evento e la persona che prenderà il mio posto.

lutero gaeta 2.17

Salmo 139:1-18

Al direttore del coro.
Salmo di Davide
.
SIGNORE, tu mi hai esaminato e mi conosci.
2 Tu sai quando mi siedo e quando mi alzo,
tu comprendi da lontano il mio pensiero.
3 Tu mi scruti quando cammino e quando riposo,
e conosci a fondo tutte le mie vie.
4 Poiché la parola non è ancora sulla mia lingua,
che tu, SIGNORE, già la conosci appieno.
5 Tu mi circondi, mi stai di fronte e alle spalle,
e poni la tua mano su di me.
6 La conoscenza che hai di me è meravigliosa,
troppo alta perché io possa arrivarci.
7 Dove potrei andarmene lontano dal tuo Spirito,
dove fuggirò dalla tua presenza?
8 Se salgo in cielo tu vi sei;
se scendo nel soggiorno dei morti,
eccoti là.
9 Se prendo le ali dell’alba
e vado ad abitare all’estremità del mare,
10 anche là mi condurrà la tua mano e mi afferrerà la tua destra.
11 Se dico: «Certo le tenebre mi nasconderanno
e la luce diventerà notte intorno a me»,
12 le tenebre stesse non possono nasconderti nulla
e la notte per te è chiara come il giorno;
le tenebre e la luce ti sono uguali.
13 Sei tu che hai formato le mie reni,
che mi hai intessuto nel seno di mia madre.
14 Io ti celebrerò, perché sono stato fatto in modo stupendo.
Meravigliose sono le tue opere,
e l’anima mia lo sa molto bene.
15 Le mie ossa non ti erano nascoste,
quando fui formato in segreto
e intessuto nelle profondità della terra.
16 I tuoi occhi videro la massa informe del mio corpo
e nel tuo libro erano tutti scritti
i giorni che mi eran destinati,
quando nessuno d’essi era sorto ancora.
17 Oh, quanto mi sono preziosi i tuoi pensieri, o Dio!
Quant’è grande il loro insieme!
18 Se li voglio contare, sono più numerosi della sabbia;
quando mi sveglio sono ancora con te.

Grazie, Signore, della tua misericordia verso di me un peccatore indegno e grazie per il sostegno del tuo popolo, i miei fratelli e le mie sorelle in Cristo!

Precedente Un mio nuovo libro. I Proverbi: un invito ad abbracciare la saggezza di Dio Successivo Joni Eareckson Tada, la sofferenza e la mia bici

8 commenti su “Grazie per le vostre preghiere per la mia colecistectomia!

  1. Maria franca Ruggiu il said:

    caro pietro, sei davvero un grande esempio, così come lo è Silvia..siete speciali. Il nostro amato Dio possa continuare a circodarvi della Sua preziosa Grazia per amarlo e servirlo come a Lui è più gradito. A lui la gloria in ogni cosa per come ha guidato questo evento!!

    • mmPietro Ciavarella il said:

      Grazie della vicinanza e delle preghiere, cara Maria Franca. Saluti in Cristo in casa e in chiesa.

  2. Ciao Pietro, ti vedo in piena forma, merito della Silvia
    Prego per la tua ripresa! Un abbraccione a te e Silvia.. devo chiudere, stiamo iniziando lo studio, sennò Gianni mi sgrida.

    • mmPietro Ciavarella il said:

      Ciao Anna, grazie di cuore delle tue parole di incoraggiamento. Hai ragione, dal punto di vista umano è davvero merito della Silvia. Ovviamente, devo stare a riposo per alcuni giorni e poi mi devono togliere i punti. Ma sinceramente mi sento abbastanza bene, anche se fa male quando faccio determinati movimenti (per esempio, quando mi piego, mi alzo, mi distendo e così via). Pregate per la Silvia. A breve inizierà tre mesi intensi di tirocinio per il Master su cui sta lavorando. Un abbraccione in casa e in chiesa.

  3. Giuseppe il said:

    Purtroppo ho appreso solo ieri la notizia, ma vedo che il sostegno di cari fratelli e amici non le è mancato.
    Una preghiera per sua moglie, davvero multi-tasking (e sono sicuro molto paziente), per i suoi impegni in questo intesto periodo, consapevoli che le grazie del Signore si rinnovano ogni mattina per i suoi. Una preghiera anche per la sua convalescenza e per il pulpito che suppongo terrà maggiormente impegnato il pastore Andrea per qualche tempo.

    • mmPietro Ciavarella il said:

      Ciao Giuseppe, le tue preghiere x me e x la mia famiglia sono sempre preziose. Grazie davvero di cuore!

  4. Ciao Pastore,

    Dai quanta felicità sapere che stai ricuperandoti bene ! Gloria a Dio !!!
    Sappiamo che, anche se Lui è il creatore del cielo e conosci tutte le stelle per il loro nome, prende anche cura di forma vicina di ogni uno di noi..Lode a Lui !
    Ti auguro un ottimo ricupero, continuerò in preghiere !

    Abbraccio!

    • mmPietro Ciavarella il said:

      Ciao Geanne, grazie delle tue parole di incoraggiamento e delle tue preghiere. Nella misericordia di Dio e grazie alle preghiere di persone come te, la convalescenza sta andando avanti bene. Continuo a pregare per te e per Andrea. Un abbraccio anche da parte mia.

I commenti sono chiusi.