I tuoi progetti assorbiti in quelli di Gesù

Scrive David Platt nel suo ottimo libro Radical, pp. 19-20.

“…[I]l tipo di abbandono richiesto da Gesù al giovane ricco [in Marco 10:21] è al cuore dell’invito che Gesù rivolge in tutti i Vangeli. Anche la sua semplice chiamata [p. 20 inizia qui] in Matteo 4[:19] ai suoi discepoli – ‘Seguitemi!’ – conteneva delle implicazioni radicali per le loro vite. Gesù li stava invitando ad abbandonare la loro vita comoda, tutto ciò che era loro familiare e naturale.

“Li stava chiamando a rinunciare alle loro carriere. Stavano rimodulando l’impegno di tutta la loro vita, incentrandolo sul discepolato per Gesù. I loro progetti e i loro sogni stavano venendo a essere assorbiti nei suoi.

“Gesù li stava chiamando ad abbandonare i loro beni materiali. ‘Abbandonate le vostre reti e i vostri affari da pescatori di successo!’ stava dicendo, in effetti.

“Gesù li stava chiamando ad abbandonare le loro famiglie e i loro amici. Quando Giacomo e Giovanni lasciarono loro padre, vediamo le parole pronunciate da Gesù in Luca 14[:27] diventare vive.

“In ultima analisi, Gesù li stava invitando a rinunciare a se stessi. Stavano lasciando il certo per l’incerto, la sicurezza per il pericolo, la salvaguardia di se stessi per l’esporre se stessi. In un mondo dove è apprezzato chi promuove se stesso, stavano seguendo un maestro che diceva loro di crocifiggere se stessi. E la storia ci dice com’è andata a finire. Quasi tutti loro persero le loro vite per avere risposto al suo invito.”

Se non l’hai ancora letto, ti consiglio la lettura di questo libro.

Serie di sermoni abbinata: Rinnega – Prendi – Segui.

 

Precedente Il papa è a Firenze. Cosa pensa la Chiesa Logos del papato? Successivo Eric Liddell