Il primato di Cristo nella redenzione

Il primato di Cristo nella redenzione

Colossesi 1:19: “Poiché al Padre piacque di far abitare in lui tutta la pienezza”.

“Questo versetto ci immerge in due dei misteri biblici più belli: quello della Santa Trinità e quello della doppia natura di Cristo. Cosa vogliamo dire quando diciamo che Dio è una trinità, o che Dio è trino? Stiamo dicendo che Dio, pur essendo uno, sussiste da sempre in tre persone, Padre Figlio e Spirito Santo. Non ci sono tre dèi, ce n’è uno solo. Dio, tre in uno, uno in tre, santo mistero.”

“L’altro mistero riguarda la doppia natura del Figlio. Gesù Cristo è pienamente Dio, ma anche pienamente uomo. Dovete capire che questo era un concetto sommamente ripugnante per gli gnostici. Vedete, gli gnostici erano dualisti. Credevano che la materia era malvagia, e lo spirito buono. Per cui, per loro sarebbe impensabile che Dio, che è spirito, si unisse a un corpo umano, che è materia. Eppure nella saggezza eterna di Dio, al primo Natale, il Figlio eterno ha assunto carne come noi, ed è diventato uomo – senza, però, mai cessare di essere Dio. Il corpo umano di Cristo era buono, come era ovviamente anche la sua divinità.”

Dal mio sermone su Colossesi 1:18-20, il primato di Cristo nella redenzione.

Oh quanto è glorioso il nostro Salvatore, nella sua persona, nella sua opera di redenzione, in tutto. Gloria al suo santo nome!

Clicca qui per un post sulla Trinità.

**********

Non perdere Don Carson, Cristo nei Salmi, 12-14 aprile!

Spero di vederti al convegno TGC Italia 12-14 aprile 2019 dove Don (D.A.) Carson parlerà su Cristo nei Salmi! Ecco le info.

Fammi sapere qui se hai intenzione di venire. Grazie!

**********

Precedente La Trinità, Agostino di Ippona Successivo Ti senti spiritualmente debole? Ecco qualche versetto per aiutarti