Le due vie, Salmo 1, Giovanni 3:36, Matteo 7:24-29

Il Salmo 1 presenta due vie, quella della Parola del Signore e quell’altra.

1 Beato l’uomo che non cammina secondo il consiglio degli empi, che non si ferma nella via dei peccatori; né si siede in compagnia degli schernitori; 2 ma il cui diletto è nella legge del SIGNORE, e su quella legge medita giorno e notte. 3 Egli sarà come un albero piantato vicino a ruscelli, il quale dà il suo frutto nella sua stagione, e il cui fogliame non appassisce; e tutto quello che fa, prospererà. 4 Non così gli empi, anzi sono come pula che il vento disperde. 5 Perciò gli empi non reggeranno davanti al giudizio, né i peccatori nell’assemblea dei giusti. 6 Poiché il SIGNORE conosce la via dei giusti,ma la via degli empi conduce alla rovina.

Matteo 7:24-27 presenta due vie, la via di Cristo e quel’altra.

24 Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica sarà paragonato a un uomo avveduto che ha costruito la sua casa sopra la roccia. 25 La pioggia è caduta, sono venuti i torrenti, i venti hanno soffiato e hanno investito quella casa; ma essa non è caduta, perché era fondata sulla roccia. 26 E chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica sarà paragonato a un uomo stolto che ha costruito la sua casa sulla sabbia. 27 La pioggia è caduta, sono venuti i torrenti, i venti hanno soffiato e hanno fatto impeto contro quella casa, ed essa è caduta e la sua rovina è stata grande.

Non è un caso che nei vv. 28-29 la folla si stupiva della parabola delle due case: “28 Quando Gesù ebbe finito questi discorsi, la folla si stupiva del suo insegnamento, 29 perché egli insegnava loro come uno che ha autorità e non come i loro scribi.”

Perché é? Perché in essa Gesù Cristo presenta se stesso come autorevole quanto l’insegnamento del Salmo 1.

Per cui, Cristo è completamente autorevole in merito alla questione della nostra “sopravvivenza” o rovina.

Se le cose stanno cose, nasce spontanea una domanda. Che cosa sceglierò io e che cosa sceglierai tua a riguardo? Quali sono le alternative?

Qui c’è l’unicità, l’autorevolezza e la ‘sufficienza’ di Cristo (ovvero che egli ci basti per la salvezza e per tutto il resto).

Qui invece c’è l’opposto.

Prego che scegliamo bene!

decision

Giovanni 3:36: “Chi crede nel Figlio ha vita eterna, chi invece rifiuta di credere al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio rimane su di lui.”

Precedente Chi è la donna di Proverbi 31? La risposta forse ti sorprenderà e darà sollievo a tante donne Successivo Un anniversario personale. Oggi 5 anni fa...