L’unità cristiana: Giovanni 17 e Efesini 4:1-16

E’ stato un privilegio predicare domenica scorsa presso l’Assemblea dei Fratelli di Colle Val d’Elsa su Giovanni 17 e poi dopo pranzo su Efesini 4:1-16; e a predicare stamattina all’Assemblea dei Fratelli di via della Vigna Vecchia a Firenze su Giovanni 17.

Giovanni 17 rende impossibile l’unità spirituale con i cattolici romani (aggiungono alla Bibbia) e con i protestanti liberali (tolgono dalla Bibbia).

Sul cuore del liberalismo dottrinale consiglio il classico di J. Gresham Machen: Cristianesimo e liberalismo.

D. Martyn Lloyd-Jones scrisse La base dell’unità cristiana. Non l’ho letto, ma altre cose che ho letto del grande predicatore gallese mi fanno pensare che sarebbe un buon testo sull’argomento.

Post collegati.

Su un punto di fondo insuperabile tra gli evangelici conservatori e il cattolicesimo romano, cfr. Pietro Ciavarella,Come avere pace con Dio. Martin Lutero sulla giustificazione per fede, 2 ed. (Sophos, Bologna 2016; Casa della Bibbia; CLC).

Per un’ottima spiegazione concisa sulla differenza tra la fede evangelica e la fede cattolica, cfr. il libro di Brucato. Cfr. anche I Cinque sola della Riforma Protestante scritto da me e Andrea Giorgi.

Ecco due sermoni predicati da Franco Liotti di Colle Val d’Elsa presso la Chiesa Logos di Firenze.

Dare il meglio a Gesù, Giovanni 12:1-11

Sono felice come il Signore mi ha fatto? Salmo 139

 

Precedente Una citazione del grande Atanasio Successivo You are What You Read, Rosaria Butterfield