Posso aiutare nella mia “cameretta” i responsabili della mia chiesa?

Ma tu, quando preghi, entra nella tua cameretta e, chiusa la porta, rivolgi la preghiera al Padre tuo che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, te ne darà la ricompensa (Matteo 6:6).

Questo è il secondo di due post. Il primo era: Ciò che faccio nella mia “cameretta” incide sulla mia chiesa e sulla Chiesa?

Simona Mancini guida un gruppo di preghiera della Chiesa Logos di cui sono pastore insieme a Andrea Giorgi. Diverse settimane fa lei mi ha chiesto di darle qualche dritta per quel gruppo per intercedere in modo specifico per me e per Andrea. Le ho dato un elenco a cui lei ha saggiamente aggiunto abbiano forze nuove (1 Timoteo 5:17), che ho integrato in tale elenco. Ovviamente, l’elenco può essere ulteriormente sviluppato ma allungarlo troppo forse lo renderebbe meno utilizzabile per chi vuole intercedere. Infatti tale elenco vuole essere uno strumento pratico per incoraggiarci a pregare in modo mirato per i nostri responsabili di chiesa.
A proposito, la risposta alla domanda-titolo di questo post – Posso aiutare nella mia “cameretta” i responsabili della mia chiesa? – è un grande sì!  Tu puoi aiutare molto, già da solo nella tua “cameretta”, i responsabili della tua chiesa, pregando per loro secondo queste dritte.
help
Mi raccomando, cari fratelli (maschi) in Cristo, che non siano solo le sorelle, o maggiormente le sorelle in Cristo, a intercedere!
Io voglio dunque che gli uomini preghino in ogni luogo, alzando mani pure, senza ira e senza dispute (1 Timoteo 2:8).
Pregare specificamente per i pastori (anziani, responsabili) affinché:
-si dedichino alla preghiera e al ministero della Parola (Atti 6:4);
-siano fedeli nella preghiera (Colossesi 1:9-14);
-abbiano forze nuove (1 Timoteo 5:17);
-diventino sempre più conformi all’immagine di Cristo (Colossesi 3:10);
-studino per insegnare fedelmente la Parola (2 Timoteo 2:15);
-predichino e insegnino la Parola con fedeltà (2 Timoteo 4:1-2);
-facciano conoscere il vangelo con franchezza (Efesini 6:19);
-abbiano saggezza per prendere buone decisioni per la comunità (Filippesi 2:19-21);
-trattino in modo gradito al Supremo Pastore i vari gruppi rappresentati nella chiesa (1 Timoteo 5:1-2);
-siano sani modelli per pastori più giovani e per futuri pastori (2 Timoteo 2:1-2);
-sappiano trovare un equilibrio gradito al Signore tra il ministero, il riposo e (se sono sposati) la famiglia (Marco 6:31; Luca 14:26; 1 Timoteo 3:2-4; 5:8).
Grazie, cara Simona, per il tuo impegno nella preghiera per me e per Andrea e per il tuo desiderio di essere istruita biblicamente su come pregare in modo più efficace e mirato per noi. Parlo anche a nome di Andrea, dicendo che siamo molto riconoscenti al Signore per te e per tutti quelli che pregano per noi!

Vuoi imparare a pregare meglio? Unisciti a noi nel seguire il nostro corso gratuito…

Imparare a pregare da Paolo

Forse vuoi considerare la possibilità di seguire il corso insieme a qualche amico o a qualche amica.

I link alle dispense e al libro che usiamo per il corso si trovano tutti nello spazio sotto i filmati.

Ci sono anche risorse sulla preghiera e su altri argomenti a questo link.

Precedente Un elenco veloce di metafore atletiche nel Nuovo Testamento Successivo A tenere delle conferenze a Conversano su Lutero