Pregate per i missionari australiani Ken e Jocelyn Elliot

Ieri mattina Mark Brucato di Nuova Vita mi ha raccontato del legame personale tra Ken e Jocelyn Elliot e la propria moglie Rut e la sua famiglia. Ieri sera Vanessa della Chiesa Logos mi ha mandato questo link che, a sua volta, contiene tanti link. Puoi anche firmare questa petizione (io l’ho già fatto).

Questa coppia ultra-ottantenne è stata rapita ed è attualmente detenuta (un un posto sconosciuto) da terroristi islamici. Che cosa hanno fatto di sbagliato questi cristiani? Da decenni, hanno portato l’amore di Cristo e uno straordinario aiuto medico a un luogo “sperduto” (ma non a loro o al loro Dio) di Burkina Faso.

Io non ho Facebook, ma ho creato questo semplice post. Cosa potresti fare tu, caro lettore o cara lettrice, con un semplice click (in cima a questo post) su FB, google plus ecc. per diffondere la notizia ad altri della necessità di sostenere questa coppia e questo popolo bisognoso?

Perché non preghiamo insieme per questa coppia e per il popolo per il quale hanno speso la loro vita nel nome del Grande medico e Salvatore del mondo e a favore del popolo di Burkina Faso?

“Accostiamoci dunque con piena fiducia al trono della grazia, per ottenere misericordia e trovare grazia ed essere soccorsi al momento opportuno” (Ebrei 4:16). Accostiamoci a tale trono, per portare questi bisogni davanti al nostro grande Sommo Sacerdote!

Aggiornamenti: Christianity Today; evangelici.net 26.1.16; Jocelyn rilasciata!

Post collegato.

Sermoni collegati: Ebrei 1:1-3; Ebrei 4:12-16; Ebrei 11:32-38.

Precedente Attacco terroristico Burkina Faso, bambino italiano e missionario americano Successivo Una citazione del grande Atanasio