Una “madre in Israele” compie settant’anni

In ottobre 2015 io e mia moglie abbiamo avuto il privilegio di partecipare, insieme a diversi altri, alla festa a sorpresa di Caterina Giorgi. Conosco Caterina e il marito Giuliano da così tanti anni che non mi ricordo nemmeno quando li ho conosciuti per la prima volta.

La serata si è svolta a Villa Machiavelli, iniziatasi con una visita guidata e poi la cena, tutto pianificato dalla nuora Susan. Le tre nipoti di Caterina hanno aiutato gli ospiti (parenti ed amici) a trovare le proprie tavole nella sala da pranzo.

 

 

pietro caterina giuliano giorgi silvia

Ecco una foto di me e la Silvia insieme alla festeggiata e Giuliano

Il figlio Andrea ha fatto un intervento, chiamando “beata” sua madre (cfr. Proverbi 31:28-29) e menzionando con affetto anche Davide, il fratello di Andrea e figlio di Caterina. L’assenza di Davide era più che giustificata in quanto stava all’estero per formarsi in un corso di teologia (cfr. questo post su Davide). Ad un certo punto Caterina ha preso il microfono e ha fatto un intervento simpatico, rammentando tra l’altro di conoscere bene cosa voglia dire la “pastorizzazione”. Infatti il marito Giuliano e il figlio Andrea sono entrambi pastori e Davide è laureato in teologia.

Andrea ed io siamo insieme pastori della Chiesa Logos (da lui fondata). Giuliano è un pastore di lunghissima esperienza della Chiesa Apostolica. Ricordo anni fa di aver invitato pochi pastori di Firenze a pregare insieme, compreso Giuliano, e lui era quello che arrivava sempre prima degli altri. Si tratta di un uomo di Dio che ha dedicato e continua a dedicare la sua vita alla salvezza delle anime (ecco il link di un sermone predicato da Giuliano a dicembre alla Chiesa Logos). Se mi ricordo bene lui e Caterina si sono conosciuti quando lei ha cominciato a suonare il pianoforte per incontri evangelistici tenuti da Giuliano. Dietro ogni grande uomo, c’è sempre una donna altrettanto grande.

Il 10 maggio 2015, per la festa della mamma, ho fatto una breve intervista a Caterina che puoi trovare da 34:15 in avanti al filmato L’esempio di Maria, Luca 1:47. Ti consiglio di ascoltarla perché in essa una donna di Dio dà dei consigli preziosi.

“Le donne anziane abbiano un comportamento conforme a santità, non siano maldicenti né dedite a molto vino, siano maestre nel bene, per incoraggiare le giovani ad amare i mariti, ad amare i figli, a essere sagge, caste, diligenti nei lavori domestici, buone, sottomesse ai loro mariti, perché la parola di Dio non sia disprezzata” (Tito 2:3-5).

Grazie, caro Padre, per aver donato alla Chiesa Caterina e suo marito Giuliano. Benedici loro e i loro cari, il loro ministro e le chiese curate da Giuliano.

Precedente NC pastor helps disarm man who enters church with gun Successivo Un tempo di amicizia e riflessione con Gianni e Licia Sailleen