Una preghiera per il nuovo anno

Una preghiera per il nuovo anno

Signore, lunghezza di vita non è un guadagno se i giorni non sono trascorsi nella tua presenza, nel tuo servizio e per la tua gloria.

Donami una grazia che precede, segue, guida, sostiene, santifica e aiuta in ogni ora, affinché io non vada lontano da te per un attimo, ma dipenda dal tuo Spirito per ogni pensiero, parola e passo.

Che il tuo Spirito faccia prosperare ogni opera mia, caldeggi ogni mio atto di fede, e mi dia il desiderio di proclamare la tua lode, testimoniare del tuo amore e far avanzare il tuo regno.

Mi avvio con la mia barca sulle acque ignote di quest’anno, con te, Padre, come porto, con te, Figlio, al timone, con te, Spirito, che gonfi le vele.

Guidami verso il cielo con i fianchi cinti, la lampada accesa, l’orecchio aperto alle tue chiamate, il cuore pieno di amore e l’anima libera.

Concedimi la tua grazia per santificarmi, le tue consolazioni per gioire, la tua saggezza per insegnare, la tua destra per guidare, il tuo consiglio per istruire, la tua legge per giudicare, la tua presenza per stabilità.

Che il tuo timore sia la mia ispirazione e i tuoi trionfi siano la mia gioia.

Arthur Bennett, a cura di, The Valley of Vision: a Collection of Puritan Prayers and Devotions, Banner of Truth, Edinburgh 2001 (= 1975), p. 112 (traduzione di Pietro Ciavarella). Un assaggio del libro da cui è tratta questa preghiera è trovato in questo pdf.

L’originale inglese.

New Year

O Lord, Length of days does not profit me except the days are passed in thy presence, in thy service, to thy glory.

Give me a grace that precedes, follows, guides, sustains, sanctifies, aids every hour,

that I may not be one moment apart from thee, but may rely on thy Spirit to supply every thought, speak in every word, direct every step, prosper every work, build up every mote of faith, and give me a desire to show forth thy praise, testify thy love, advance thy kingdom.

I launch my bark on the unknown waters of this year, with thee, O Father, as my harbor, thee, O Son, at my helm, thee, O Holy Spirit, filling my sails.

Guide me to heaven with my loins girt, my lamp burning, my ear open to thy calls, my heart full of love, my soul free.

Give me thy grace to sanctify me, thy comforts to cheer, thy wisdom to teach, thy right hand to guide, thy counsel to instruct, thy law to judge, thy presence to stabilize.

May thy fear be my awe, thy triumphs my joy.

I contenuti di questo post sono già stati proposti altre volte su questo blog: per es. il 3.1.16.

-Un bel salmo da leggere alla fine e all’inizio di un anno è il Salmo 90, l’unico scritto da Mosé.

-Se non credi ancora in Cristo per la tua salvezza, questo sermone (sono scaricabili video, audio e manoscritti) ti spiega il modo migliore per iniziare l’anno nuovo; un post più breve con lo stesso “dunque”.

-Te la senti di leggere la Bibbia in due anni? Ecco un post con un piano di lettura.

-Vuoi iniziare l’anno con uno studio delle preghiere di Paolo? Ecco un corso al riguardo.

-Poi ecco un altro corso di due filmati che ti mostra come fare uno studio personale della Bibbia.

-Sermone: 10 principi per un felice anno nuovo (30/12/2007).

Nell’anno nuovo (2 Corinzi 13:13):

La grazia del Signore Gesù Cristo e l’amore di Dio e la comunione dello Spirito Santo siano con tutti voi!

Buon anno nel Signore da me e la Silvia!

 

Precedente Gesù Cristo è più di un bambino in una mangiatoia. Serata natalizia 2018 a casa Ciavarella Successivo The Beauty of the Gospel. Spero di vederti a Bologna a gennaio!

Lascia un commento

*